Con Waxelene è stato amore a prima vista. La consistenza giusta, il leggero profumo di miele e rosmarino, l'apetta che tutta sorridente ci informa che è “All Natural!” e la comodità di avere tre formati diversi tra cui scegliere in base ai vari utilizzi cui vogliamo destinare questo splendido balsamo mi hanno conquistata praticamente da subito.

Il formato da 7 gr ce l'ho sempre in borsa. Si presenta in un tubetto in plastica morbida (BPA-free) con all'estremità un foro da dove fuoriesce il prodotto e la chiusura risulta ermetica grazie alla presenza di un tappo separato. La quantità di prodotto presente in questo formato è il doppio della quantità di un qualsiasi burrocacao in commercio e ci durerà sicuramente un bel po' di tempo. È il formato ideale se vogliamo destinare questo balsamo alla sola idratazione delle labbra.
Il formato intermedio, quello da 21 gr, si presenta anch'esso in un tubetto in plastica morbida (BPA-free), ma ha la particolarità della chiusura a scatto. È perfetto da tenere sul comodino così da utilizzarlo poco prima di andare a dormire sulle parti secche del corpo come un unguento riparatore e rigenerante per la pelle.
Infine, il formato da 56 gr si presenta in un vasetto di vetro (quindi completamente riciclabile) ed è ideale da tenere in bella vista nell'armadietto dei cosmetici in bagno.

Ma che cos'è la Waxelene? La Waxelene è un balsamo che idrata, protegge e lenisce la pelle. Crea la stessa barriera impermeabile della vasellina, ma non occlude i pori e permette quindi alla pelle di respirare. Ha una consistenza ricca, ma non appiccicosa e lascia un velo completamente opaco sulla pelle che la assorbe in fretta. Ne basta quindi pochissima e al contrario dei normali balsami e unguenti a base di vasellina/paraffina/petrolati non ci renderà schiavi del burrocacao, ma la pelle resterà idratata per molte ore.
È composta da quattro semplicissimi ingredienti:

  • olio di soia certificato biologico di altissima qualità (NO OGM), ricco di antiossidanti (vitamina E e B);
  • cera d'api naturale al 100% che è naturalmente antinfiammatoria, antibatterica e antiossidante;
  • olio essenziale di rosmarino certificato biologico che migliora la circolazione del sangue e fa da conservante naturale;
  • vitamina E pura al 100%, distillata dai semi di soia, con proprietà rigeneranti per la pelle.

Una volta aperta la confezione è preferibile terminarla nel giro di 12 mesi, ma l'assenza di acqua in formulazione ci suggerisce una scadenza ancora più lunga. Basta tenerlo al riparo da fonti dirette di calore.

Gli usi che possiamo farne sono molteplici!
Il mio utilizzo preferito è come balsamo labbra, ne prelevo una minima quantità e la massaggio sulle labbra screpolate dal freddo. Il prodotto scorre facilmente e non è per nulla appiccicoso. Il sapore è gradevole, dolce al punto giusto, che sicuramente incontrerà il favore dei bambini, inoltre resta opaco sulle labbra e può quindi essere usato con soddisfazione anche dagli uomini.
Mi ha salvato anche il naso screpolato a causa di un brutto raffreddore e l'olio essenziale di rosmarino presente nella formulazione ha aiutato anche a liberare il naso chiuso.
In generale, la Waxelene ci viene in soccorso per tutti i problemi di pelle secca e screpolata, quindi, è possibile utilizzarlo anche su gomiti, ginocchia, talloni, mani e piedi molto secchi. Per un trattamento d'urto possiamo massaggiare uno strato di Waxelene su talloni e pianta del piede prima di andare a dormire e indossiamo dei calzini bianchi di cotone: in questo modo la Waxelene sarà assorbita durante tutta la notte e le nostre lenzuola saranno al sicuro. Lo stesso possiamo fare anche con mani particolarmente screpolate, utilizzando dei guantini in cotone bianco. L'azienda ne consiglia l'utilizzo anche in casi di eczema e psoriasi grazie all'azione antinfiammatoria e lenitiva della cera d'api.
È un prodotto sicuro anche per i bambini e in particolare può essere usato come emulsione lenitiva contro le irritazioni da pannolino o per prevenirle.
Gli usi alternativi della Waxelene sono i più disparati! È ottima come riparatore delle doppie punte dei capelli e si può usare come se fosse una vera e propria cera per capelli, scaldandone una piccola quantità tra le mani e passando velocemente le dita tra i capelli per dare spessore. Personalmente l'ho provata anche come crema barriera per non far macchiare la pelle durante l'applicazione dell'hennè e si è comportata benissimo. Il prossimo uso che voglio farne è come struccante per occhi. Vi farò sapere.
Insomma, è un prodotto che per me è diventato irrinunciabile. Divertiamoci insieme a sperimentare altri utilizzi di questo splendido balsamo multiuso!

Alessandra di Miele & Camomilla